LABORATORIO FOTOTERAPIA

“L’inconscio è ripetizione” (Lacan)

“La fotografia è ripetizione” (Barthes)

La fotografia, come qualsiasi forma d’arte, ha in sè un potere catartico. Trovandoci di fronte ad una fotografia, che si tratti di un’opera d’arte o meno, essa può entrare in risonanza con il nostro mondo interiore e può scuoterci. Proprio per questo motivo, ogni foto assume un significato diverso in base agli occhi dell’osservatore che proiettano su di essa la propria interiorità, i propri vissuti. In tal senso ogni foto può essere utilizzata come medium, come oggetto transizionale, in quanto ponte tra l’interno e l’esterno, l’inconscio e la coscienza.La foto, quindi, è un mezzo di conoscenza di sé e, in tale accezione, può essere utilizzata nei processi terapeutici. Attraverso le foto, producendole o osservandole, possiamo dar voce al nostro mondo interiore, molto spesso non esprimibile attraverso la comunicazione verbale. La fotografia in terapia può essere, quindi, utilizzata come strumento per facilitare l’indagine sui sentimenti, sulle emozioni e sul mondo interiore della persona.  

VAI SUL MODULO CONTATTI PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI  !!

TORINO